Sito ufficiale
LUCA BERNARDI



Home

Chi sono

Contatti

   

Email
bernardi.luca86@alice.it

Skype
lucas4168



News e Links

Eventi

Storie per riflettere

Leggi e Diritti

Invalidità-Pensione

Durante e Dopo di noi

La mia città Jesi

L'Arte della cucina

Poesie e Dediche

Giochi



Comunicato stampa BOLLETTE D'ARIA del 17 maggio 2017 #Bollettedaria #Larianonhaprezzo #IostoconLuca86
Grazie ad E'TV Marche per il servizio. Rimborso delle bollette per i malati: via alla mozione - Da 18 anni Luca Bernardi, 30 enne jesino, vive costretto in un letto per una forma di Distrofia Muscolare di Duchenne. Attaccato alle macchine 365 giorni l’anno. Ora questo caso, preso in carico dal comune di Jesi, attraverso la Asp, per vedersi rimborsate almeno le spese di corrente elettrica (almeno 4 mila euro) diventa messaggio alla Giunta attraverso una mozione, poi approvata, in Consiglio regionale a firma Giancarli e Volpini, Pd e Pergolesi, 5Stelle.


Comunicato stampa BOLLETTE D'ARIA del 16 maggio 2017 #Bollettedaria #Larianonhaprezzo #IostoconLuca86
Approvata Mozione n. 230 dei Consiglieri Pergolesi, Volpini, Giancarli "Rimborsi spese per l'energia elettrica alle famiglie con malati dipendenti da apparecchiature elettromedicali" nella Seduta n. 65 del Consiglio Regionale delle Marche del 16 maggio 2017. "LA REGIONE APPROVA LA MOZIONE BOLLETTE D'ARIA! Questa vittoria è tutta tua Luca Bernardi. OBIETTIVO RAGGIUNTO: LA REGIONE MARCHE RIMBORSERÀ LE SPESE PER L'ENERGIA ELETTRICA ALLE FAMIGLIE CON MALATI INDIPENDENTI DA APPARECCHIATURE ELTTROMEDICALI. Molti di voi conosceranno sicuramente il caso sollevato dallo jesino Luca Bernardi, anche a livello nazionale, denominato dallo stesso "BOLLETTE D'ARIA". Si tratta di un ennesimo assurdo tutto italiano che colpisce i cittadini che come Luca, a causa di gravi patologie degenerative, si trovano costretti a vivere collegati 24h al giorno ad apparecchiature elettromedicali che consentono la respirazione e le funzioni vitali. Per queste persone l'energia diventa indispensabile alla sopravvivenza. In questo nostro "complicato" Paese, le famiglie di queste persone debbono incredibilmente, ancora oggi nel 2017, accollasi del costo dell'energia elettrica. Solamente una piccola parte delle spese sostenute, infatti, viene rimborsata e, fra l'altro, a seguito di interventi normativi ottenuti grazie ad anni di battaglia di cui il nostro Luca si è fatto più volte capofila. Non sto a riassumere tutta la vicenda e tutte le promesse anche di diversi noti politici marchigiani che si sono susseguiti negli anni: è tutto facilmente visionabile sul sito www.lucabernardi.eu. Il preciso impegno che ho preso durante la commissione comunale di Jesi, fortemente voluta dai consiglieri Massimo Gianangeli e Catia Morresi del Movimento 5 Stelle alla quale siamo stati invitati io, Giancarli ed il Presidente Volpini, come componenti della commissione regionale sanità, è stato mantenuto. La mozione approvata dal consiglio comunale è stata riproposta anche in regione (e ringrazio i colleghi che l’hanno condivisa con me) ed è stata approvata all’unanimità! Oggi questa assemblea legislativa ha l’occasione di dare una risposta concreta a tutte quelle famiglie che sono costrette a farsi carico delle bollette di energia elettrica necessaria alla sopravvivenza dei propri cari come nel caso di Luca Bernardi. Un atto doveroso da parte della Regione Marche, anche perché restituisce un po’ di dignità alle istituzioni finora troppo assenti su certe importanti tematiche. Il mio auspicio è che possa essere di stimolo anche per altre Regioni, ma soprattutto per lo stesso Governo, visto che il bonus che riconosce è assolutamente insufficiente. Ringrazio i consiglieri Massimo Gianangeli e Catia Morresi del M5S di Jesi per essere così tanto spesi per raggiungere questo risultato, prima in consiglio comunale ed ora in regione." (detto da Romina Pergolesi, Consigliere Regionale M5S)


Comunicato stampa BOLLETTE D'ARIA del 22 marzo 2017 #Bollettedaria #Larianonhaprezzo #IostoconLuca86
LA REGIONE RIMBORSI LE SPESE ELETTRICHE ALLE FAMIGLIE CON MALATI DIPENDENTI DA APPARECCHI ELETTRONICI. MOZIONE BIPARTISAN IN CONSIGLIO REGIONALE A FIRMA PERGOLESI, VOLPINI, GIANCARLI. "Andare in aiuto delle  famiglie con malati dipendenti da apparecchiature elettroniche e stabilire un rimborso per le spese elettriche, l'esenzione dalle tasse comunali ed eventuali altre misure deve essere un dovere della Regione Marche". Questo l'impegno che chiede la Consigliera Romina Pergolesi, Movimento 5 Stelle con una mozione presentata in Consiglio regionale e sottoscritta anche dai Consiglieri regionali Pd, Fabrizio Volpini e Enzo Giancarli. A Jesi vive una persona di nome Luca Bernardi che, a seguito di grave patologia degenerativa, si trova costretta a vivere per mezzo di un'apparecchiatura elettrica che consente la respirazione, in funzione 24H al giorno. Una macchina che è fondamentale per la sua vita ma che costa alla famiglia circa 2-3 mila euro all'anno. "In linea di principio - afferma la Pergolesi - come l'aria che respiriamo è un diritto incoercibile di ogni uomo, non è ammissibile che l'energia elettronica necessaria alla respirazione di una persona e, più in generale, alla sua sopravvivenza, debba essere pagata. Non è concepibile che in uno Stato ed una Comunità che si dichiarino solidali, la famiglia debba farsi carico delle esigenze economiche procurate dalle patologie di specie, essendo largamente insufficiente il bonus riconosciuto dallo Stato. Il caso di Luca è emblematico e significativo anche rispetto a tanti altri casi similari e va risolta per senso e dovere civico in maniera definitiva e senza alcun indugio." Un aiuto diretto alla famiglia di Luca Bernardi ed alle altre che si trovano in situazioni similari nelle Marche,oltre che essere doveroso da parte della Regione, ridarebbe dignità alle istituizioni, finora disattente a certe importanti istanze tenuto anche conto che l'entità del contributo eventualmente in questione risulta, in generale, pienamente sostenibile e compatibile con l'entità dei flussi economico/finanziario della Regione Marche. Da tutto questo l'impegno che i Consiglieri Pergolesi, Volpini e Giancarli al Presidente e Assessore alla Sanità Ceriscioli affinché sia presentata in Commissione Sanità una proposta sulle disposizioni adottate dall'ASUR e dai competenti organi del Servizio Sanitario Regionale per raggiungere una soluzione definitiva di questa dolorosa problematica. Romina Pergolesi, Consigliere regionale Movimento 5 Stelle